Antonella Ruggiero

Antonella Ruggiero è la voce indimenticabile della formazione originale dei Matia Bazar, con i quali ha condiviso una lunga carriera artistica iniziata negli anni `70. Nell’ottobre del 1989 decide di lasciare il gruppo, per soddisfare l’esigenza di riqualificare la propria vita privata e artistica. Per diversi anni si allontana dalle scene, per dedicarsi alla famiglia, ai viaggi e a nuove sperimentazioni musicali.
E’ durante questi lunghi viaggi che scopre la passione per nuovi modi di interpretare la musica: in India si imbatte in sonorità e atmosfere che la affascinano e la spingono a ritornare a cantare. Con “Libera”, il suo primo album da solista nel gennaio 1996, Antonella si ripresenta al pubblico innovata, ricca di interazioni e nuove esperienze musicali, in un connubio tra ritmiche occidentali e suoni dell’antico oriente.
Il 1998 è l’anno di “Amore lontanissimo”, con cui ottiene il secondo posto al Festival di Sanremo.
Nel 1999 “Non ti dimentico” apre le porte al successivo lavoro da solista, “Sospesa”, con due partecipazioni illustri: il maestro Ennio Morricone che firma “And will you love me” e Giovanni Lindo Ferretti che scrive, insieme ad Antonella e Roberto Colombo, “Di perle e inverni”.
Alla fine del 2000, un tour di musiche sacre: dodici date in luoghi affascinanti e suggestivi, chiese, cattedrali e teatri antichi, fissato, nel novembre 2001, in “Luna crescente [Sacrarmonia]”.
Dopo una serie di concerti in cui ha riproposto in chiave “classica” i temi più importanti dei musical di Broadway, (Gershwin, Porter, Bernstein,…) nell’ottobre 2002, Antonella Ruggiero è protagonista, al teatro La Fenice di Venezia, di “Medea”, opera video in tre parti con musica di Adriano Guarnieri, uno dei più significativi compositori contemporanei viventi.
Nel 2004 esce il primo live, un cd/dvd dal titolo “Sacrarmonia live [il viaggio]” con canti sacri di ispirazione cristiana e brani etnici di varie parti del mondo.
Nel 2005 partecipa al Festival di Sanremo con il brano “Echi d’infinito” vincendo nella categoria donne. Segue l’uscita del cd “Big band!”, contenente brani del mondo latino americano e canzoni di cantautori come Tenco, Bindi e Fidenco.
A fine 2006 esce l’album, totalmente dal vivo, registrato durante i concerti italiani dal 2003 al 2006, “Stralunato recital_live”: 16 brani, di cui 6 mai pubblicati, dove Antonella ripercorre, unitamente alle canzoni più rappresentative del suo repertorio, le più belle melodie italiane (Tenco, Battisti) e internazionali (Monk, Cesaria Evora), passando da un’epoca all’altra, da un genere all’altro, abbattendo ogni divisione di genere e di epoche.
A novembre 2007 Antonella Ruggiero rende omaggio agli autori della sua città natale ed esce “Genova la superba” e nell’ottobre 2008 “Pomodoro genetico”.

Share Post