Carlo Conti

Terminati gli studi di ragioneria, dopo un breve periodo di lavoro in banca, sul finire degli anni 70 si dimette per dedicarsi alla propria passione: lavorare come DJ nelle discoteche e nelle radio e tv private fiorentine. Grazie a questa esperienza viene in contatto con la nuova generazione della comicità toscana, incontrando quelli che poi diventeranno amici e compagni di viaggio, su tutti Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni.

Debutta in TV nel 1985 con Discoring, ma il successo arriva nel 1992 con Vernice Fresca. E’ l’inizio di un cammino che lo porterà ad essere oggi uno dei volti simbolo della RAI e, più in generale, uno dei pilastri di tutta la televisione italiana, autore e conduttore di numerosissimi programmi di successo (l’ultimo “Tale e quale show”) compresi tre Festival di Sanremo con record di share.

Nell’ottobre 2018 con grande disponibilità accetta l’invito fattogli da Rete Europea Risorse Umane di partecipare alle registrazione per l’audiolibro dedicato a Gino Bartali.

Share Post