Eugenia Scotti

Eugenia Scotti, nata a L’aquila e cresciuta a Roma si diploma attrice all’Accademia Nazionale d’arte drammatica Silvio d’Amico, dopo aver studiato con maestri come Mario Ferrero, Lorenzo Salveti, Rossella Falk.

Durante gli anni di studi scrive e interpreta lo spettacolo ”Il Paese dei miei sogni” per la regia di Giancarlo Fares, testo che racconta l’odissea di un migrante curdo che giunge sulle coste italiane. Subito dopo il diploma è “Giulietta”, protagonista del dramma shakespeariano, per la regia di Giovanni Greco che porta il suo lavoro in una rassegna di giovani talenti a Berlino.

È impegnata nel teatro ragazzi con testi sull’ecologia da lei scritti e nella compagnia del Teatro dell’Uovo dell’Aquila. È voce recitante di alcuni radiodrammi in onda su Radio Tre e con l’Istituzione sinfonica abruzzese della cronaca sinfonica Falcone e Borsellino con “Il coraggio della solitudine”.

Più tardi entra nella compagnia dei giovani del Teatro stabile d’Abruzzo. Qui conosce la regista e drammaturga Emanuela Giordano per cui lavora come attrice ma anche come aiutoregista, in spettacoli importanti come “Italiane – storia delle donne nel Risorgimento”, con Lina Sastri, Tosca e Maddalena Crippa.

Segue, con la stessa regista, la nascita del progetto “Il palcoscenico della legalità” che porta in scena le storie delle vittime di mafie ma anche della resilienza sui territori di cooperative e associazioni impegnate nei beni confiscati.

La sua passione è sempre stata quella di raccontare storie, ma col passare degli anni si allontana dal teatro ed entra nella squadra di TV2000 per non lasciarla più. La vocazione però è sempre la stessa, raccontare storie di valore sociale.

Dopo un inizio da conduttrice per i programmi “Detto tra noi” e “Nel cuore dei giorni” oggi è tra le firme di “Siamo noi”, il contenitore di approfondimento sociale pomeridiano della rete e conduce “Benedetta Economia!”, il format che fa incontrare testi sacri e concetti economici, raccontando imprese e idee di un’economia sostenibile con le persone al centro; guida in questo viaggio è il Professor Luigino Bruni.

Nella primavera del 2019 partecipa per la prima volta alle registrazioni del XXI audiolibro della “Collana PhonoStorie”, progetto educativo, artistico e sociale curato da Caritas Italiana e Rete Europea Risorse Umane.

Share Post